I film di fantascienza sono l’arma segreta che potrebbe aiutare la Silicon Valley a crescere.

By Novembre 23, 2018Attualità, Notizie

Se c’è una frase che resiste alla prova del tempo nel classico Jurassic Park di Steven Spielberg del 1993, è probabilmente l’esclamazione di Jeff Goldblum: “I suoi scienziati erano così preoccupati che potessero o non potevano, ma non si fermarono a pensare se dovevano”.

Il personaggio di Goldblum, il Dott. Ian Malcolm, ha avvertito dell’arroganza di manipolare ingenuamente il DNA dei dinosauri nel tentativo di riportare in vita queste creature estinte. Venticinque anni dopo, le sue parole assumono una nuova rilevanza man mano che sempre più scienziati e aziende sono alle prese con il modo di fare un passo sulla linea tra “potrebbe” e “dovrebbe” in aree che vanno dalla modifica genetica e alle scoperte dal mondo reale all’aumento umano, all’intelligenza artificiale e molti altri.

Nonostante la crescente preoccupazione che potenti tecnologie emergenti possano avere conseguenze inaspettate e di vasta portata, gli innovatori sono alle prese con il modo di sviluppare nuovi prodotti vantaggiosi e di essere socialmente responsabili. Parte della risposta potrebbe essere nel guardare più film di fantascienza come Jurassic Park.

Problemi del mondo reale risolti sullo schermo

In un recente articolo di opinione sul New York Times, la giornalista Kara Swisher ha chiesto: “Chi insegnerà alla Silicon Valley di essere etico?” Spinto da una crescente litania di decisioni socialmente discutibili tra aziende tecnologiche, Swisher suggerisce che molti di loro hanno bisogno di crescere e prendere sul serio l’etica. Ma l’etica da sola è raramente sufficiente. È facile per le buone intenzioni essere sopraffatto dalle pressioni fiscali e sommerso dalle realtà sociali.

Le aziende tecnologiche devono trovare sempre più un modo per rompere con gli affari come al solito, se vogliono essere più responsabili. Casi di alto profilo che coinvolgono aziende come Facebook e Uber, così come Teson’s Elon Musk, hanno evidenziato i pericoli sociali e commerciali del funzionamento senza comprendere appieno le conseguenze delle azioni orientate alle persone.

Molte altre aziende stanno lottando per creare tecnologie socialmente vantaggiose e scoprono che, senza le informazioni e gli strumenti necessari, corrono il rischio di commettere errori nell’oscurità.

Ad esempio, all’inizio di quest’anno, i ricercatori di Google e DeepMind hanno pubblicato i dettagli di un sistema abilitato all’intelligenza artificiale in grado di leggere le labbra molto meglio delle persone. Secondo gli autori dell’articolo, la tecnologia ha un enorme potenziale per migliorare la vita delle persone che hanno problemi a parlare a voce alta. Tuttavia, non ci vuole molto per immaginare come questa stessa tecnologia possa minacciare la privacy e la sicurezza di milioni, soprattutto se combinata con telecamere di sorveglianza a lungo raggio.

Lo sviluppo di tecnologie come questa in modi socialmente responsabili richiede più delle buone intenzioni o semplicemente istituendo una commissione etica. Le persone hanno bisogno di una comprensione sofisticata delle dinamiche spesso complesse tra tecnologia e società. E mentre, come suggerisce Mitchell Baker di Mozilla, gli scienziati e i tecnologi impegnati nelle discipline umanistiche possono essere utili, ma non è abbastanza.

Un modo semplice all’interno di una disciplina seria

La “nuova formulazione” di competenze complementari che Baker afferma che gli innovatori hanno disperatamente bisogno esiste già in una fiorente comunità interdisciplinare focalizzata sull’innovazione socialmente responsabile. La mia istituzione di origine, la Scuola per il futuro dell’innovazione nella società dell’Arizona State University, è solo una parte di questo.

Gli esperti di questa comunità globale stanno esplorando attivamente modi per tradurre le buone idee in pratiche responsabili. E questo include la necessità di idee creative sul panorama sociale intorno all’innovazione tecnologica e all’immaginazione per sviluppare nuovi modi di navigare.

È qui che i film di fantascienza diventano un potente strumento per guidare gli innovatori, i leader tecnologici e le aziende in cui lavorano. I loro scenari fittizi possono rivelare difficoltà e opportunità potenziali che possono aiutare a dirigere le decisioni del mondo reale verso risultati socialmente benefici e responsabili, evitando al contempo rischi inutili.

E i film di fantascienza uniscono le persone. Per la loro stessa natura, questi film sono livellatori sociali ed educativi. Guarda chi sta guardando e discutendo l’ultimo successo di fantascienza, e troverai spesso una sezione diversa della società. Il genere può aiutare a costruire ponti tra persone che sanno come funzionano la scienza e la tecnologia e coloro che sanno cosa è necessario per garantire che funzionino per il bene della società.

Certo, i film di fantascienza da soli non bastano a garantire l’innovazione socialmente responsabile. Ma possono aiutare a rivelare alcune delle profonde sfide sociali affrontate dagli innovatori tecnologici e i possibili modi per spostarle. E quale modo migliore per imparare ad innovare responsabilmente piuttosto che invitare alcuni amici, aprire i popcorn e mettere un film?

Certo, è meglio essere sorpresi dai rischi che, a posteriori, avrebbero potuto essere evitati.

Fonte: https://singularityhub.com/2018/11/17/sci-fi-movies-are-the-secret-weapon-that-could-help-silicon-valley-grow-up/#sm.0000chkz0c12q4etbyrz6tm5sehf5

agencia

Author agencia

More posts by agencia